La Protostudi s.r.l.s. è lo studio di fiducia che vi accompagnerà in tutte le fasi di realizzazione e di sviluppo del progetto, adattandosi ai vostri standard aziendali.

Gallery

Contatti

36/1 Pradamano 33040 (UD)

info@protostudi.com

+39 338 2267606

Laser scanner
Ponte-S-felice Proto Studi

 

Nell’ambito delle operazioni di ripristino strutturale del Ponte San Felice a Sedico, in provincia di Belluno, Italia, l’utilizzo del laser scanner ha fornito un metodo preciso per verificare le quantità di malta strutturale da utilizzare. Dopo la scarifica e le operazioni di ripristino, sono state eseguite scansioni delle 8 campate ad arco del ponte, ciascuna delle dimensioni di circa 38 metri per 8 metri, per una lunghezza totale di 302 metri, per acquisire dati dettagliati.

I dati raccolti sono stati elaborati utilizzando software specifici, consentendo al team di Proto Studi di calcolare, mediante il metodo della differenza, la volumetria corrispondente alla malta strutturale posata. Questo approccio ha fornito una valida metodologia per la validazione della quantità di malta utilizzata in questo cantiere.

Un aspetto particolarmente interessante di questa attività è proprio l’uso alternativo dei dati ricavati dal laser scanner. Invece di concentrarsi esclusivamente sugli aspetti geometrici, i dati sono stati impiegati per la verifica contabile del cantiere. Questo ha consentito di confrontare i risultati ottenuti tramite il laser scanner con il conteggio dei sacchi di malta effettivamente utilizzati dall’impresa incaricata dei lavori, eseguito empiricamente dal Direttore Lavori.

I risultati ottenuti sono stati notevolmente accurati, con un margine di errore massimo dell’ordine del 2%. Questo indica una corrispondenza molto ravvicinata tra le quantità misurate tramite il laser scanner e il conteggio contabile dei sacchi utilizzati. Posto che durante i lavori si verificano piccole perdite di materiale e sfridi.

Tale precisione ha contribuito a garantire una gestione accurata delle risorse e un controllo efficace dei costi durante le operazioni di ripristino strutturale del ponte. 

L’utilizzo del laser scanner, quindi, ha dimostrato di essere una soluzione affidabile e vantaggiosa per monitorare e verificare le quantità di malta strutturale impiegate. Quindi, oltre alla sua capacità di acquisire dati tridimensionali dettagliati utili a fini strutturali di documentazione, monitoraggio, pianificazione, in questo contesto specifico, il laser scanner è stato scelto come strumento prezioso e affidabile per le operazioni di validazione contabile.

Ponte-S-felice-rilievi-protostudi